C.R.T. MAGAZINE, di oggi 15 FEBBRAIO 2020, scienza, spazio, video…..

SPAZIO E ANIMALI — Con una gioia incontenibile, la cagnolina Lbd (Little Brown Dog) ha festeggiato il ritorno a casa dell’astronauta Christina Koch della NASA, reduce da una permanenza record di 328 giorni consecutivi sulla Stazione spaziale internazionale (Iss). Il video, che trovate in fondo all’articolo, è diventato virale sul web proprio nel giorno dedicato all’amore, San Valentino, per un totale di quasi 4 milioni di visualizzazioni in meno di 24 ore solo su Twitter. “Non sono sicura di chi fosse più emozionata. Sono contenta che si ricordi di me dopo un anno!“, ha scritto l’astronauta. Nelle immagini si vede la cagnolina dentro l’atrio di casa che inizia a scodinzolare graffiando la porta non appena sente avvicinarsi Christina con suo marito. Quando si la porta si apre, Lbd si fionda all’esterno e salta su Christina, che sorpresa dalla reazione si piega sulle ginocchia per salutare a sua volta l’animale. La gioia è talmente incontenibile che la festa continua anche dentro casa, con Lbd che saltella entusiasta tra Christina e il marito mentre la guardano increduli.

METEO — domenica 16 febbraio
Nord: Stabile e soleggiato salvo nebbie al mattino sulla Valpadana e addensamenti in arrivo sulla Liguria, associati a deboli piogge serali. Temperature stazionarie, massime comprese tra 12 e 14.
Centro: Stabile e soleggiato salvo qualche annuvolamento crescente in giornata sull’alta Toscana ma senza fenomeni. Temperature stazionarie, massime tra 13 e 18.
Sud: Tempo stabile e soleggiato con qualche sporadico addensamento su Puglia e Sicilia sud orientale. Temperature senza variazioni, massime tra 13 e 17.

COVIC-19  — Nel giorno in cui l’Africa registra il primo caso confermato di coronavirus in Egitto (uno straniero di cui le autorità locali non hanno specificato la nazionalità), dalla Cina che combatte l’epidemia emerge la drammatica storia di sei martiri tra il personale sanitario, morti per bloccare il contagio come il medico eroe Li Wenliang che lanciò inascoltato per primo l’allarme e finì stroncato dal virus a 34 anni nella notte tra il 6 e il 7 febbraio. Il tutto mentre esplode la tensione tra Usa e Cina all’indomani della brusca revisione al rialzo fatta da Pechino delle infezioni accertate dopo il cambio dei parametri che ha spinto prima il consigliere economico della Casa Bianca, Larry Kudlow, e poi il ministero della Sanità americano a dubitare delle fondatezza dei numeri forniti.  — Secca la replica del ministero degli Esteri: la Cina ha lavorato “con la comunità internazionale nel controllo dell’epidemia in modo aperto, trasparente e altamente responsabile per il bene della sicurezza della salute pubblica globale e della salute di tutte le persone”, ha commentato nel briefing odierno il portavoce Geng Shuang. — Licenziamento collettivo per tutti i 1.450 dipendenti Air Italy: lo hanno annunciato i commissari liquidatori della compagnia ai dirigerenti riuniti in conference call a Olbia e Malpensa. Nelle prossime settimane si liquida tutto e già dai prossimi giorni partiranno le lettere di licenziamento.

AMBIENTE SOSTENIBILE, MALATTIE, VIRUS — Un articolo pubblicato sulla rivista dell’Accademia americana delle scienze (Pnas) e coordinato da Moreno Di Marco del Dipartimento di Biologia e biotecnologie Charles Darwin della Sapienza di Roma mette in luce la relazione fra le pandemie e l’impatto dell’uomo sulla natura. L’insorgenza di malattie infettive a rischio pandemia, come la Covid-19, dipende dal modo in cui le attività umane influiscono sulle aree naturali e sugli animali selvatici. Secondo i ricercatori, questo aspetto, spesso trascurato, dovrebbe diventare una priorità dei piani di sviluppo sostenibile. Gli esperti ricordano che i recenti focolai di malattie infettive sono stati associati alle alte densità di popolazione umana, ai livelli insostenibili di caccia e di traffico di animali selvatici, all’intensificazione degli allevamenti di bestiame e alla perdita di habitat naturali (soprattutto foreste) che aumenta le probabilità di contatto tra uomo e animali selvatici. Nei piani di sviluppo sostenibile, al rischio di insorgenza di malattie infettive non vengono dedicate sufficienti misure di prevenzione. “L’interazione tra cambiamento ambientale e rischio di pandemie non ha ricevuto sufficiente attenzione“, afferma Moreno Di Marco. “Auspichiamo che tale aspetto diventi una parte integrante e prioritaria dei piani di sviluppo sostenibile, affinché sia possibile prevenire, piuttosto che reagire a potenziali conseguenze catastrofiche per l’umanità“.

VINTAGE — Un telefono con un disco rotante per comporre il numero, simile a quello che montavano i telefoni casalinghi anni fa, per combattere le distrazioni da notifica. Si chiama Rotary Cellphone, ed è il progetto originale e vintage dell’ingegnere Justine Haupt che in una intervista a Wired ha dichiarato esplicitamente di essere “anti-smartphone”. “In un mondo iperconnesso con persone che usano telefoni che non controllano e non comprendono, volevo qualcosa che fosse interamente mio, personale e assolutamente tattile, che mi desse anche una scusa per non mandare messaggi – scrive Haupt sul sito del suo progetto -. Ma anche per dimostrare che è possibile avere un telefono perfettamente utilizzabile che va ben oltre il touchscreen”.

 

Hits: 46