C.R.T. MAGAZINE, di oggi 05 luglio 2019, scienza, spazio, video, spaceweather…

Latest Message: 6 days, 2 hours ago
  • ISØAGY Ampelio Jose : Complimenti sempre all'avanguardia...
  • Mister_X : La propagazio di oggi è nulla quanto dura sta situazione brutta?
  • Night Vampire : Belli i video che mettete su queste pagine. Complimenti dal Night Vampire
  • Night Vampire : Oggi propagazione alla grande, sentivo John 59+50. Mi dici con quanta potenza vai??
  • LY2XJ : La pesima propagazione di questi giorni non colabora per ottenere i qso interesanti. Non vi sembra anche a voi stessi?
  • KIRKO 448 : L'idea di un gruppo serio per i PMR è quello che vado pensando da tanto, sarebbe bello con propie sigle e magari un bel diploma di benvenuto e un diploma permanente da poter fare collegando altre stazioni, facenti parte del gruppo. Pensateci
  • Anonimo : Seguo tutti i giorni con molto interesse questa rubrica di un certo tipo di attualità. Continuate cosi che mi piace voto 10+
  • PMR FRIEND : Avevo scritto se era possibile dare dello spazio anche a noi che usiamo i PMR magari con un piccolo diploma permanente, sarebbe il mio sogno... Grazie da Lorenzo
  • PMR FRIEND : Ciao non scrive...
  • Stefano : Qui a Rieti non si è sentita e Tivoli si è sentita percepita molto bene, cosi a titolo di informazione. Poi c'è stata pure una scossa strumentale ma non si è sentita pare di magnetudo 1.4. Buona notte... forse
  • Antonio : Scrivo da Colonna di Roma, io credo che sia stata piu potente di 3.7 della scala rikter, ho avuto uno spavento che ho deciso di passare la notte nel giardino di casa, in una tendina da mare, io mia moglie e anche Toby il nostro cane spaventatissimo. Speriamo bene. Tenda vicino pure per i regazzini c
  • MARCO : Saluti da Bari, siete gli unici a dare il servizio giornaliero sullo spaceweather e la propagazione. Grazie e continuate cosi. Buona giornata Marco da Bari.
  • FREDDY : Allora come butta con sta propagazione sui 50Mhz? Io non ho una gran posizione, ma quest'anno non è tanto buona, o sbaglio? Buona sera da Nuova York
  • IQ6KX : Buongiorno a tutti e buon inizio settimana, ci sentiamo in serata con Michael Collins per il Diploma Astronauti del Mondo. Ciao 73, 99 e viva il Lupo
  • The Admin : Ciao, se vuoi lascia un breve commento, max 300 cartteri...

SPACEWEATHER del 4 luglio 2019 — Sono 6 i giorni senza macchie solari, Sole piatto, nessun brillamento rilevante e il vento viaggia a 350km/sec, La radiazione al minimo di 67sfu, lo scudo geomagnetico è tranquillo a kp2, era prevista una tempesta geomagnetica per domani, ma a quanto pare è stata soppressa dalle previsioni. Nulla di interessante per il meteo spaziale di oggi. Propagazione voto 4, i 40m restano preclusi a un po di Centro Europa con segnali quasi risibili. Aperti ma a tratti solo con segnali alti i 10 metri meno consistenti i segnali a 50Mhz. Interessante in mattinata gli Stati Uniti in 20m orari non consueti per gli USA… Interessanti i 18Mhz qui il voto potrebbe essere 7.

 IERI…. — 
1054 – Esplode la supernova che porterà alla formazione della Nebulosa del Granchio. Secondo le cronache cinesi del tempo, la supernova restò visibile in pieno giorno per parecchi mesi
1997 – La sonda spaziale Pathfinder, della NASA, atterra sulla superficie di Marte
2005 – Alle 5.52 UTC il modulo Impactor della sonda spaziale Deep Impact raggiunge e colpisce la cometa Tempel 1: l’impatto è avvenuto alla velocità di 13 000 chilometri orari. L’esplosione scaturita è paragonabile a quella di 5 tonnellate di tritolo ed ha liberato nello spazio una nube di ghiaccio, polveri e detriti. Proprio questo era l’obiettivo della missione: analizzare i componenti di una cometa per avere più informazioni sui materiali presenti nello spazio
2012 – Viene annunciata la scoperta del Bosone di Higgs da parte del Large Hadron Collider ai laboratori del CERN

VOLPE VIAGGIA NEI GHIACCI DALLA NORVEGIA AL CANADA — HA PERCORSO ben 3.500 chilometri – dalla Norvegia al Canada – in soli 76 giorni. E’ il lungo viaggio di una volpe artica monitorata dal Norwegian Polar Institute grazie a un collare con gps. L’animale, noto come volpe costiera o blu, è stato dotato di un dispositivo di localizzazione nel luglio 2017. Già nei primi 21 giorni, racconta il Guardian, ha percorso 1.512 chilometri attraversando i ghiacci marini dopo avere lasciato Spitsbergen, nell’arcipelago norvegese delle Svalbard, il 26 marzo 2018. Il 16 aprile dello scorso anno è arrivata in Groenlandia, poi il suo viaggio è proseguito verso Ellesmere Island, in Canada, dove è appena arrivata. “Sulle prime non credevamo fosse vero”, ha detto la ricercatrice Eva Fuglei che ha seguito le tracce della volpe. Un viaggio così lungo, sostengono i ricercatori nello studio.