Il termine quarantena è molto conosciuto dagli astronauti

Il comandante dell’Esa, Luca Parmitano, da poco rientrato dalla sua terza missione sulla Iss, spiega come ci si prepara ai lanci per non portarsi dietro influenza e raffreddore
Certo, per noi questa situazione di isolamento era tutto fuorché prevedibile. Eppure il termine quarantena non è affatto nuovo per gli astronauti che prendono parte alle missioni sulla Stazione spaziale internazionale. Prima di salire a bordo, infatti, è fondamentale scongiurare qualsiasi rischio di trasportare in orbita virus e batteri, che potrebbe compromettere il successo degli esperimenti scientifici, ma soprattutto le condizioni di tutto l’equipaggio, che vive a strettissimo contatto in spazi angusti.
A raccontarci come funziona la fase pre-partenza è Luca Parmitano, rientrato da poche settimane dopo una missione di lunga durata di 201 giorni sulla Iss. Nella malcapitata ipotesi che qualche malanno dovesse comunque insorgere, spiega Parmitano, è possibile anche tornare sulla Terra in poche ore, e nell’arco di massimo un giorno ricevere assistenza in un vero ospedale.

CRT SHOP — Due adesivi 8x8cm con il logo del Conero Radio Team a 4€ compresa la spedizione.  Specificare al momento del pagamento, Nome Cognome e indirizzo completo email e numero di cellulare. Per altri sistemi di pagamento clicca qui specifica bene che cosa chiedi….

LISTEN WB-D2R Discovery 2 Radio, our Web Broadcasting
CONERO RADIO TEAM e’ SU FACEBOOK IL GRUPPO  E CON LA PAGINA
 

Hits: 245