04/01/2019 – Attività solare, propagazione, scienza, tempesta magnetica in arrivo…

Sul Sole il vento è nella norma a 331km/sec, solo piccoli brillamenti di classe A3 durante le ultime ore. L’unica regione attiva la AR2732 sta per lasciare il disco del Sole visibile dalla Terra. Le macchie solari ancora per poco sono 16 con una radiazione di 72sfu. Lo scudo geomagnetico segna kp1 nella tranquillità, nonostante ci siano il 25% delle probabilità di tempeste geomagnetiche con relative aurore polari, che sono attese sopratutto per domani 5 gennaio 2019 con il 40% – 60% delle probabilità. Oggi propagazione cosi cosi in 40 metri con skip corto anche se dobbiamo segnalare sicuramente un fenomeno che si sta verificarsi da un po di giorni, il ritorno della zona 3 ricevibile da qui Ancona e l’attenuazione dei segnali dalla Spagna il mattiono. Per lo skip lungo si consigliano le frequenze piu alte come i 20 – 17 – 15 metri che possono riservare alcune sorprese in questo periodo, sto parlando di SSB perchè con l’FT8 è impossibile prevedere tanto il caos di potenze che regna.

ASTEROIDI — Oggi passaggio di ben 3 asteroidi a dovuta distanza della Terra sono stati scoperti nel 2014, 2018 e uno addirittura ieri, sono piccoli e transitano a dovuta distanza dalla Terra     Altre info sulla propagazione sulla pagina riservata

Sono aperte le iscrizioni al Conero Radio Team per l’anno 2019, con la quota annuale anche l’accesso a tutte le aree private di tutte le nostre sezioni. 

 E’ possibile donare anche con bonifico bancario, PostePay,
POSTEPAY P2P,Hype, N26, Circle Pay, Satispay e
altre info clicca qui

L’ASTEROIDE CATTIVO, PREVISIONE CATASTROFICA ?? —  La NASA aveva dichiarato che un asteroide ampio 2,5km si stava dirigendo verso la Terra con una “bassa probabilità di impatto” all’inizio del 2019. L’agenzia spaziale ha calcolato che la roccia spaziale, rinominata 2002 NT7, stava viaggiando a circa 96.000km/h. E gli esperti americani hanno fornito anche una valutazione sul potenziale impatto, annunciando che l’improbabile collisione potrebbe avvenire l’1 febbraio, salvo poi ritirare quanto detto 4 giorni dopo, in seguito ad un ricalcolo del rischio di impatto. Il 13 gennaio l’asteroide passerà vicino al nostro pianeta senza portare alcuna minaccia, ad una distanza di oltre 64 milioni di chilometri, maggiore di quella che separa la Terra da Marte. I teorici della cospirazione, tuttavia, non sono rimasti del tutto convinti del semplice ricalcolo, ipotizzando il più classico dei complotti: l’“insabbiamento”.

SPAZIO, MA NOI NON CI SAREMO… —   Una ricerca coordinata dall’Università britannica di Durham in collaborazione con l’Università di Helsinki, pubblicata su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, ha realizzato una simulazione con il supercomputer Eagle, in grado di prevedere gli effetti delle collisioni tra le galassie.
Gli esperti hanno scoperto che tra due miliardi di anni, ossia prima del previsto impatto con la galassia Andromeda, il nostro Sistema Solare potrebbe essere proiettato via dalla Via Lattea: ciò potrebbe accadere per l’impatto con la Grande Nube di Magellano, che potrebbe urtare la Via Lattea, risvegliando il gigantesco buco nero gigante nel suo centro, con conseguenze disastrose.

METEO — Domenica 6 Gennaio
Nord: Tempo stabile con cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi salvo debole nevischio sulle Alpi di confine. Temperature in aumento, massime tra 9 e 14.
Centro: Bel tempo prevalente al mattino, tra il pomeriggio e la sera torna qualche nube sull’Abruzzo con deboli fenomeni, nevosi dai 1000m. Temperature in ascesa, massime tra 8 e 12.
Sud: Ancora a tratti instabile su Puglia, bassa Calabria e nord Sicilia con pioggia e neve in rialzo fino a 900m. meglio altrove. Temperature in rialzo, massime tra 5 e 13