C.R.T. MAGAZINE, di oggi 23 Novembre 2019, scienza, spazio, video, spaceweather…

SPACEWEATHER — Durante la notte scorsa si è verificata per 6 ore una tempesta geomagnetica di classe G1 e scudo magnetico della Terra a kp4… Ora con l’effetto rimbalzo la MUF/F2 è arrivata fino a circa 26/27Mhz, poi a scendere e stabilizzarsi attorno ai 19/20Mhz, anche oggi Sole senza macchie solari, vento solare a 541km/sec ancora forte e potrebbe sfociare in una nuova tempesta geomagnetica, infatti le probabilità ufficiali sono del 30% alle medioalte latitudini. La propagazione è stata un mezzo disastro a parte il mattino. La sera dopo il tramonto segnali bassi anche in FT8 con pochi continenti collegabili. Speriamo torni presto il Sole…

METEO WEEKEND – NON SI PREANNUNCIA NIENTE DI BUONO — Dopo i fenomeni estremi delle ultime settimane, l’Italia ancora ferita dal maltempo si appresta ad essere attraversata da un altro violento ciclone Mediterraneo che nascerà proprio nel mar Tirreno, tra Sardegna e Sicilia, nella giornata di Domenica 24 Novembre dopo l’affondo di una perturbazione nord Atlantica che dalla Groenlandia sprofonderà dal Mediterraneo, raggiungendo le isole Baleari nella giornata di Sabato 23 Novembre. Già nella giornata odierna, Venerdì 22 Novembre, avremo i primi fenomeni estremi al Nord/Ovest con forti temporali in Liguria, ma nella giornata di Sabato avremo temporali molto violenti proprio in Liguria e piogge torrenziali su tutto il Piemonte, dove cadrà tantissima neve ad alta quota (oltre un metro e mezzo) sulle Alpi. E’ elevato il rischio di nuove pesanti alluvioni soprattutto sulla Riviera di Ponente, da Genova a Ventimiglia, e su gran parte del Piemonte dove cadranno oltre 150mm di pioggia con picchi di 300mm sulle Prealpi. Nel corso della giornata di Sabato, soprattutto a partire dal pomeriggio, i temporali si estenderanno a Toscana, Lazio, Sardegna e Sicilia: i più forti colpiranno i litorali tirrenici dell’Italia centrale, tra Toscana e Lazio, e soprattutto la Sicilia centrale e meridionale, in estensione verso la notte su quella orientale e allo Stretto di Messina. Nella giornata di Domenica 24 Novembre il maltempo si concentrerà al Centro/Sud, con violenti temporali in Calabria e sul Golfo di Taranto: nelle zone più colpite cadranno oltre 200mm di pioggia e anche qui, tra Calabria, Basilicata e Puglia, è alto il rischio di pesanti eventi alluvionali con allagamenti, inondazioni, frane e allagamenti. Forti piogge colpiranno anche le Regioni del medio Adriatico, in modo particolare Abruzzo e Molise: dopo un lungo periodo di forti piogge sull’Italia tirrenica, arriverà anche un’importante piovuta su quelle Adriatiche.

SPAZIO – NON E’ UN BUON INIZIO PER SPACEX — Non è un buon inizio per il primo prototipo – dopo Starhopper – della nave spaziale di SpaceX, Starship. Il veicolo che porterà, secondo la compagnia, gli uomini sulla Luna e successivamente sul Pianeta Rosso. Durante un test di pressione dei serbatoi di carburante del prototipo Mk1, a Boca Chica, in Texas, la parte superiore, luogo in cui è contenuto l’ossigeno liquido, è letteralmente esplosa. Un botto talmente violento da lanciare il “tappo” del veicolo in aria.  Fortunatamente nessuno è rimasto ferito all’interno del sito, e l’unico a uscirne dolorante è stato il prototipo. Così come afferma anche Elon Musk su Twitter, in risposta a un post di Everyday Astronaut, i futuri modelli, incluso Mk3, avranno un design di volo diverso da quello visto con Mk1.  Nonostante sia la fine del prototipo Mk1, Musk afferma che il fallimento è parte integrante della storia e del modello di SpaceX. La compagnia è nota per la rapida costruzione e prova sul campo dei razzi. Questa strategia le consente di muoversi rapidamente attraverso il processo di riprogettazione e test, a differenza di altre società e servizi aerospaziali più tradizionali.

Hits: 165