C.R.T. MAGAZINE, di oggi 19 giugno 2019, scienza, spazio, video, spaceweather…

Latest Message: 1 year, 8 months ago

SPACEWEATHER DI IERI 18 GIUGNO 2019 — Spaceweather ha ritirato l’allerta per aurore per oggi e domani. Le condizioni sono povere sul nostro astro. Anche oggi nessuna macchia solare e cosi 30 giorni consecutivi. La radiazione resta ai minimi storici a 66sfu, si vede dalla MUF/F2 che nella mattinata fino alle 13 non ha mai superato i 15/17Mhz. Le probabilità di aurore polari sono del 30% oggi domani caleranno al 25%. Propagazione chiusa in 40 metri, poche cose anche in FT8. Aperte anche con bei segnali tutte le altre bande dai 20 metri ai 6 metri con segnali abbondantemente sopra S9+20. Altre info su SOLARIS sempre aggiornate…. Oggi comunque la propagazione sui 40 metri con skip corto non è decollata, nella sostanza buone invece le altre bande…

C.R.T. MAGAZINE —  Info whatsApp 340.666.74.51 

 E’ possibile donare anche con bonifico bancario, PostePay,
POSTEPAY P2P,Hype, N26, Circle Pay, Satispay e
altre info clicca qui

MARTE — FUMO DI METEORE — ‘Fumo’ di meteore: ecco l’ingrediente segreto che potrebbe celarsi dietro la formazione delle nuvole simili a zucchero filato che aleggiano su Marte a 30 chilometri dal suolo. Sottili e difficili da vedere, sono comunque in grado di influenzare la temperatura e il clima: per questo potrebbero essere la chiave per ricostruire il passato del Pianeta Rosso e le condizioni che avrebbero permesso la presenza di acqua liquida in superficie. A indicarlo è lo studio pubblicato sulla rivista Nature Geoscience dai ricercatori dell’Università del Colorado a Boulder. Secondo le loro stime, su Marte impatterebbero ogni giorno dalle due alle tre tonnellate di materiale meteorico, che inietterebbero un enorme volume di polvere ghiacciata in atmosfera.

ABBANDONO DI CANI E GATTI — A ogni estate si parla puntualmente di abbandono dei cani. Non si hanno dati particolarmente precisi, ma i numeri sono comunque allarmanti: alcune fonti parlano di circa 150.000 cani abbandonati in un anno (e di 80.000 gatti); altre, decisamente più pessimistiche, indicano in 200.000 il numero degli abbandoni dei cani. Il fenomeno è comunque importante e per tentare di arginarlo da anni è stato introdotto un reato penale; in Italia l’abbandono degli animali domestici è vietato i sensi dell’art. 727 del codice penale, primo comma: “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad oltre un anno o con l’ammenda fino ad oltre 10.000 euro”. In Italia non c’è un servizio unico per i cani abbandonati. I vari protocolli d’intervento variano a seconda della regione e della provincia. Dopo aver messo in sicurezza l’animale, si può provare a chiamare il centralino dell’ASUR (Azienda Sanitaria Unica Regionale) per avere il numero dei servizi veterinari o del tecnico incaricato dei recuperi di animali abbandonati. Conoscendo il numero, si può contattare direttamente il servizio veterinario della propria ASL. Nel caso non si riuscisse a mettere in sicurezza il cane si possono contattare i Vigili del Fuoco (115), soprattutto se l’animale costituisce un pericolo per sé o per le persone, oppure i Vigili, la Polizia (113) o i Carabinieri (112) per fare la segnalazione di cane vagante. La campagna di sensibilizzazione di Discovery 2 Radio si avvale anche della collaborazione di CRT con il diploma Summer Dogs Award on air il 21, 22, 23 giugno sulle bande radioamatoriali….

METEO ALLERTA  — Dopo il forte maltempo che nei giorni scorsi ha colpito la Francia con grandine e piogge torrenziali e la Croazia con nubifragi e fulmini, Estofex (European Storm Forecast Experiment) lancia nuovi avvisi. Un ampio livello di allerta 1 per il Nord Italia, i Balcani, l’Austria meridionale e la Svizzera meridionale principalmente per grandine di grandi dimensioni e nubifragi. Questo il bollettino diramato da Estofex per le prossime ore, massima attenzione.

TERREMOTO IN CINA — E’ salito a 12 morti e 125 feriti il bilancio delle vittime del terremoto di magnitudo 6 che ieri sera ha colpito in Cina la città di Yibin, nella provincia centromeridionale del Sichuan. Il sisma, registrato alle 22:55 locali (le 16:55 in Italia), è stato seguito da almeno 62 scosse di assestamento. La violenta scossa ha causato il crollo di diversi edifici, tra cui un hotel nella contea di Changning, e il danneggiamento di diverse strade: le operazioni di soccorso sono ostacolate dalla violenta pioggia caduta da questa mattina sulle aree colpite. Il governo ha annunciato l’invio di diverse unità dei vigili del fuoco e altro personale specializzato, spiegando di aver spedito 5.000 tende, 10.000 letti pieghevoli e 20.000 coperte. Gli ultimi terremoti più gravi in Cina si sono concentrati proprio tra le montagne dello Sichuan: nel 2008 un sisma di magnitudo 8 provocò la morte di 90.000 persone.

Hits: 96