C.R.T. MAGAZINE, di oggi 16 giugno 2019, scienza, spazio, video, spaceweather…

SPACEWEATHER TUTTO TACE — E’ il tempo delle nubi nottilucenti se ne vedono sui social network tante di foto, ma nulla ha a che spartire con l’attività del Sole, insomma non sono parenti delle aurore polari, però secondo gli ultimi studi, fanno riflessione sulle frequenze alte…   . Anche oggi nessuna macchia solare e sono 27 giorni, quasi un mese…. Nessun brillamento nemmeno di classe B. Sole molto quiete. La radiazione solare è al minimo a 68sfu. Se cercate collegamenti tra Italia e Italia in linea di massima dovete attendere le 19 locali affinche si apra un po di propagazione discreta sui 40m, ma questo non va considerato per tutti giorni, perchè stasera ad esempio, si, la propagazione è migliorata ma ad esempio il Lazio, Abruzzo, Toscana, Emilia, Molise, Puglia neanche con il radiotelescopio….

C.R.T. MAGAZINE —  Info whatsApp 340.666.74.51 

 E’ possibile donare anche con bonifico bancario, PostePay,
POSTEPAY P2P,Hype, N26, Circle Pay, Satispay e
altre info clicca qui

VULCANI —  Il vulcano Popocatepetl, in Messico, ha fatto registrare un’esplosione di moderata intensità che ha generato una strana colonna di cenere alta 5km, secondo la Coordinación Nacional de Protección Civil del Estado de Puebla. Attraverso il suo account Twitter, la Coordinación ha informato che il vulcano presenta leggere emissioni di vapore acqueo e gas. Il Centro Nacional de Prevención de Desastres Naturales (CENAPRED) ha precisato che dopo l’esplosione, il livello di allerta rimane “giallo Fase 2”, che prevede la continuazione dell’attività esplosiva da bassa a intermedia, ricadute di cenere da lievi a moderate sulle popolazioni vicine e possibilità di flussi piroclastici a corto raggio. Sui social, gli utenti hanno condiviso le foto della strana forma della colonna di cenere,

VULCANI — Dopo la recente e breve eruzione subterminale terminata la scorsa settimana, l’Etna rimane irrequieto. Dense e relativamente intense emissioni di cenere si stanno verificando dal cratere sommitale centrale, chiamato Voragine. L’INGV ha scritto che la Voragine “sbuffa dal primo pomeriggio del 13 giugno 2019, dopo più di tre anni di relativa quiete. Le emissioni di cenere avvengono da una bocca nella parete nord-occidentale del cratere.

Hits: 72