C.R.T. MAGAZINE del 15 Marzo 2019

CRT NEWS — Dalle 13:30 alle 16:30 saremo in ascolto su 7165.0 LSB nel modo SSTV potrete vedere le immagini che arrivano aggiornando di tanto in tanto la seguente pagina linkata a chi arriverà in maniera leggibile spediremo il diploma “IL BAMBINO E IL CANE” per ricevere il diploma è necessario avere l’indirizzo corretto su qrz.com Ripeteremo poi in serata dalle 20:00 alle 21:30 su 3730Khz sempre LSB SSTV. Il locatore del ricevitore è JN63SO quartiere Colleverde di Ancona.

SPAZIO — La capsula  Orion potrebbe volare a bordo di un lanciatore commerciale. E’ quanto dichiarato dal numero uno della Nasa Bridenstine durante una riunione al Senato dove si è discusso del futuro della navetta parte dello Space Launch System.

ISCRIVITI O FAI UNA DONAZIONE

GIORNATE DEL FAI — Il viaggio tra le lingue latina, araba, greca e volgare nei manoscritti che raccontano la nascita dell’algebra e dell’astronomia nella Biblioteca Carlo Viganò dell’Università Cattolica di Brescia. L’intera piazza Sett’angeli per rileggere sulle facciate dei suoi palazzi e chiese la storia di una città come Palermo. O ancora il Gabinetto cinese di Palazzo Reale a Torino, dove scoprire, tra lacche e pannelli, il significato originario di tanta bellezza. Fino a Venezia e a quel dialogo sempre vivo che si respira alla Scuola Dalmata dei Santi Giorgio e Trifone. Con oltre 1.100 siti aperti eccezionalmente, 296 luoghi di culto, 227 palazzi e ville, 30 castelli e 50 borghi in 430 località e 20 regioni, tornano le Giornate Fai di primavera, il 23 e 24 marzo, con una 27/a edizione che promette di guardare l’Italia come mai prima.

FORTE MALTEMPO IN USA — Una mostruosa tempesta invernale si sta abbattendo su un’ampia fascia degli Stati Uniti. Il “ciclone bomba” ha portato condizioni di blizzard, venti di intensità di tempesta tropicale e condizioni di viaggio molto pericolose, come potete vedere nelle foto contenute nella gallery a corredo dell’articolo e nel video in fondo. La tempesta purtroppo si è rivelata letale per un ufficiale della Polizia di Stato del Colorado, Daniel Groves, 52 anni, colpito e ucciso da un veicolo mentre stava aiutando un’auto uscita fuori di strada nella contea di Weld. Il Servizio Meteorologico Nazionale (NWS) ha definito la tempesta un “ciclone di proporzioni storiche”. La tempesta si è rinforzata sulle Alti Pianure attraverso il processo di bombogenesi, che si verifica quando la pressione barometrica subisce un rapido calo, di almeno 24hPa in 24 ore. Questo raro fenomeno meteorologico è spesso definito “ciclone bomba”.

OGGI 15 MARZO DI TANTI ANNI FA… 
44 a.C. – Idi di marzo: Giulio Cesare viene assassinato nel Senato durante i lavori di ristrutturazione della Curia, da un gruppo di senatori romani
1956 – Il musical My Fair Lady debutta a Broadway
1985 – Viene registrato il primo dominio internet, www.symbolics.com.
2011 – In Siria inizia la guerra civile.

“Se non hai un cane – almeno uno – non c’è necessariamente qualcosa di sbagliato in te, ma ci può essere qualcosa di sbagliato nella tua vita.”
VINCENT VAN GOGH

SPAZIO ASTROFISICA — Capo di Lago, un piccolo borgo con circa 20 abitanti a Darfo Boario Terme nella Valle Camonica, ottiene la Certificazione “I Cieli Più Belli d’Italia” da parte di Astronomitaly e si distingue come luogo ideale in cui tornare ad ammirare il cielo stellato. Tra le montagne della Valle Camonica, sulle sponde del Lago Moro sorge Capo di Lago, frazione del Comune di Darfo Boario Terme, piccolo borgo antico abitato da poco più di 20 persone. La destinazione lombarda, già ambita per una vacanza di salute e benessere tra terme, parchi, laghi e siti archeologici, da oggi si contraddistingue anche come luogo ideale in cui tornare ad osservare le stelle. Loretta Tabarini, a nome dell’associazione Promazioni360 di cui è Presidente, ha infatti invitato lo Staff di Astronomitaly a visitare la destinazione e valutarne la qualità del cielo stellato.
«PromAzioni360 ci ha convocato e condotto alla scoperta di questo luogo meraviglioso» – descrive Fabrizio Marra, Fondatore di Astronomitaly –. «Data la relativa vicinanza dalla valle e dai centri abitati, inizialmente non eravamo certi di poter avere la possibilità di tornare a vedere la Via Lattea che alcuni abitanti del luogo segnalavano di poter osservare quasi ogni notte. Invece, insieme a Loretta, Angelo e ad alcuni abitanti locali abbiamo passato diverse notti ad osservare e fotografare le stelle, constatando l’effettiva presenza di un cielo stellato da valorizzare e da preservare». L’evento notturno organizzato da Loretta Tabarini per Astronomitaly, in riva allo splendido laghetto prealpino, ha richiamato centinaia di partecipanti che hanno dimostrato curiosità, stupore e molto interesse.