C.R.T. MAGAZINE del 14 Marzo 2019

Propagazione standard delle 19 ora italiana in Ft8 sui 40m, il segnale di IW6ATQ con circa 70W e antenna verticale di 7m e mezzo.

ISCRIVITI O FAI UNA DONAZIONE

OGGI LANCIO DELLA SOYUZ VERSO LA ISS —  La navicella Soyuz MS-12 è stata trasportata sulla piattaforma di lancio presso il cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan.
Gli astronauti dell’Expedition 59/60 Christina Hammock Koch, Nick Hague e Alexey Ovchinin si stanno preparando per la partenza alla volta della Stazione Spaziale Internazionale, in programma oggi14 Marzo 2019.

TECNOLOGIA — Niente più musica o radio accese a volume tale da impedire ai conducenti dei veicoli di percepire l’arrivo delle ambulanze. Un gruppo di studenti di ingegneria del Royal Institute of Technology di Stoccolma ha brevettato un sistema che, installato a bordo dei mezzi di soccorso, è capace di disattivare i dispositivi elettronici in grado di produrre musica, a bordo dei veicoli che si trovano nelle sue vicinanze.
Ne dà notizia il portale dell’Asaps, gli amici e sostenitori della Polizia Stradale.
Il sistema si chiama ‘Evan’ ed è in grado di comunicare con ogni apparecchio dotato di Radio Data System sulle frequenze FM e via bluetooth, inviando un messaggio testuale e uno vocale per avvisare gli automobilisti dell’imminente arrivo dell’ambulanza.

SALUTE — Con oltre 10mila decessi ogni anno, su 33 mila circa in Europa, l’Italia ha il triste primato delle morti da resistenza agli antibiotici, secondo un’indagine che sarà presentata domani a Milano nel VII Congresso Internazionale AMIT. In Italia, secondo l’Iss, le infezioni ospedaliere hanno un’importanza anche maggiore di tante altre malattie non infettive. Su 9 milioni di ricoveri in ospedale, ogni anno si riscontrano da 450.000 a 700.000 casi, pari al 5-8% di tutti i pazienti ricoverati. Nel 2050 le infezioni batteriche saranno la principale causa di decessi.

FIRMATO A ROMA LO SKA — Passo cruciale verso la costruzione della più grande rete di radiotelescopi del mondo. Dopo quattro anni di negoziati e accordi, infatti, è stato firmato oggi il Trattato internazionale che istituisce lo SKA Observatory (SKAO), l’organizzazione intergovernativa (IGO) per la supervisione della costruzione del più grande radiotelescopio del mondo. SKAO si appresta, quindi, a diventare la seconda organizzazione mondiale intergovernativa dedicata all’astronomia, dopo l’European Southern Observatory (ESO). La convenzione è stata firmata per l’Italia dal ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, assieme ai rappresentanti degli altri sei Paesi membri del progetto: Australia, Cina, Paesi Bassi, Portogallo, Sudafrica e Regno Unito.
“Siamo particolarmente orgogliosi di firmare oggi, proprio qui al Miur, il trattato per la costruzione dello SKA Observatory. Una firma che giunge dopo lunghi negoziati, nei quali il nostro Paese ha avuto un ruolo da protagonista“, ha detto Bussetti, aprendo i lavori.

IL 14 MARZO TANTI ANNI FA… 
1702 – Il Terremoto dell’Irpinia e di Benevento causa circa 400 vittime
1861 – Il tricolore diviene la Bandiera del Regno d’Italia
2012 – Il pullman di una scolaresca belga di ritorno da un viaggio d’istruzione in Svizzera perde il controllo causando un incidente; 28 morti tra insegnanti e bambini.